Purtroppo è successo. Il tanto atteso programma spaziale Constellation che avrebbe dovuto riportare l’uomo sulla Luna nel 2011, 50 anni dopo le storiche missioni Apollo degli anni 60 e 70 non si farà più o almeno è stato rinviato di un qualche decennio. La crisi economica mondiale e le difficoltà nel reperire fondi per le elevate spese che questo programma spaziale avrebbe richiesto hanno alla fine scoraggiato anche il Presidente degli Stati Uniti  Obama.

Con gli Shuttle ormai giunti alla fine della loro esistenza (mancano 5 missioni al disarmo) e la stazione spaziale internazionale su cui si sono puntati i maggiori investimenti economici ci siamo tutti bruscamente risvegliati da quel sogno in cui e  rivedevamo o vedevamo, a seconda dell’età, l’uomo calpestare il suolo lunare.

Scopo del programma era quello di stabilire se fosse stato possibile insediare un equipaggio umano in modo permanente sulla Luna e testare tutta quella nuova tecnologia che ci avrebbe consentito di raggiungere Marte. Per ora nulla di tutto ciò sarà realizzato e nonostante il sito web della NASA proclami che una nuova era ha avuto inizio in realtà ne esce ridimensionata e forse relegata ad un futuro tutt’altro che luminoso.

E’ il sogno di Kennedy che tramonta definitivamente, è il nostro risveglio ad una realtà diversa. Peccato.

 

 

 

Commenta l'articolo

commenti

Pin It on Pinterest

Share This