“La tavoletta più attesa dopo quelle che Dio diede a Mosè”. Così un giornalista del WSJ ha definito il momento del lancio del nuovo prodotto Apple.

Dopo tre giorni d’uso piuttosto intenso possiamo trarre qualche conclusione ma non prima di avervi detto che il modello in mio possesso è il 32Giga 3G.

DESIGN.
L’aspetto estetico dei prodotti Apple è sempre stato un punto di riferimento per tutti, concorrenza inclusa. L’uso di materiali come il vetro e l’alluminio è straordinario e costituisce a tutt’oggi un “unicum” del settore informatico (cloni esclusi). Anche l’Ipad, da questo punto di vista, non tradisce le regole: un unico pezzo di alluminio senza viti o agganci anti-estetici che viene chiuso con una lastra di vetro lucido. Minimalista, quindi geniale. Per i possessori dei modelli 3G questo capolavoro d’arte moderna viene un po disturbato dalla presenza di una striscia di plastica nera che nasconde le antenne GSM e UMTS: inevitabile ma, come poi vedremo, i risultati in termini di sensibilità alla rete sono eccellenti.

Voto: 9

INTERFACCIA & O/S.
Molti durante la presentazione dell’iPad storsero il muso quando vennero a sapere che il sistema operativo in uso non era nient’altro che una versione evoluta di quello già presente sull’iPhone. Come al solito tutti, me compreso si sono dovuti ricredere. Tra questi anche HP che invece aveva pensato di poter realizzare un prodotto analogo con Windows 7 a bordo! Ha rinunciato dopo la prematura presentazione del prototipo da parte di Ballmer (CEO Microsoft): non si può, ripeto, non si può adattare un sistema operativo di tipo DESKTOP ad un device del genere: è contro natura. Alla Apple questo l’hanno capito per tempo ed i risultati sono stati un’interfaccia eccellente, veloce e naturalmente comoda. Certamente ci sono dei punti da migliorare ma presto anche iPad sarà dotato dell’ormai prossimo O/S 4 (multitasking, migliore gestione delle applicazioni, performance). Infine da sottolineare la compatibilià con quasi tutte le applicazioni scritte per iPhone / Touch a patto di considerare la questione adattamento della risoluzione (in pratica le app vengono zoomate per essere adattate allo schermo dotato di maggiore risoluzione dell’iPad).

Voto: 8

IL DISPLAY.
Il Display Multi-Touch widescreen lucido retroilluminato LED da 9,7″ (diagonale) con tecnologia IPS dell’iPad merita un paragrafo a parte. La luminosità è eccellente, la resa cromatica molto buona con un leggero viraggio su tinte calde e la sensibilità della superficie Multi touch è davvero ottima (almeno quanto quella dell’iPhone). Retroilluminazione uniforme anche se non al livello di un Macbook Pro Unibody. Un nota da segnalre: nel modello in mio possesso è presente una leggera “fuoriuscita” (light bleeding) di luce dalla parte superiore dello schermo che risulta percepibile solo durante la visualizzazione al buio e con sfondi neri. Ma sempre meglio questo che un pixel bruciato.
Dicevo prima del tono leggermene caldo dei colori: da sempre preferisco un viraggio su tinte fredde ma mi rendo conto che per l’uso di questo dispositivo la scelta di usare un viraggio caldo è stata azzeccata. Le foto appaiono molto realistiche e i filmati altrettanto. Per quanto riguarda i tempi di risposta del pannello LCD direi che sono buoni: l’effetto scia è molto contenuto. Certamente utilizzando un pannello OLED avremmo ottenuto colori più brillanti e carichi ma i costi avrebbero fatto lievitare il prezzo finale del prodotto.

Voto: 8

PERFORMANCE 3G (Micro SIM) & WIFI.
Sorprende la capacità d’aggancio del segnale 3G: mentre con la mia internet key di Vodafone dentro la mia stanza non arrivo mai a pieno segnale con l’iPad l’indicatore è sempre al massimo. Davvero ottimo! Non possiamo dire la stessa cosa per quanto riguarda il WIFI. Il segnale su protocollo 802.11G è stabile e convincente nell’intensità mentre quello 802.11N non sempre offre le stessep performance e la dove il mio Macbook Pro tiene stabilmente un segnale dell’80% l’Ipad è intorno al 60. Da migliorare.

Voto 3G: 9
Voto WiFi “G”: 8
Voto WiFi “N”: 7.5

GPS & BUSSOLA.
Ottima la sensibilità in questo comparto: il segnale GPS è sempre agganciato prima nell’iPad che nell’iPhone anche se alla fine la precisione della localizzazione è simile. Per quanto riguarda la bussola il problema delle interferenze è il solito: davvero troppo frequente la scritta che ci invita ad allontanare l’iPad dall’interferenza. Solo per uso in esterno…

Voto GPS: 9
Voto Bussola: 6

AUDIO.
Buona la qualità dell’audio prodotta dal piccolo speaker incorporato, leggermenete inscatolato. Molto buona l’uscita su cuffie (di qualità).

Voto: 8

PERFORMANCE APPLICAZIONI.
Il nuovo processore A4 di Apple, cuore del dispositivo, è veloce ed efficiente. Le performance sono senz’altro superiori all’iPhone 3GS e presto con le applicazioni native ne vedremo delle belle! Per il momento le app provate si caricano velocemente e sono sempre fluide e reattive.

Voto: 8

LA BATTERIA.
Da sempre il punto debole di questi dispositivi è la batteria: l’iPad supera brillantemente questa prova. In tre giorni d’uso intenso non ho ancora MAI ricaricato la batteria del mio iPad che ora è al 26% di carica residua. Certamente la sua durata è inferiore a quella di un Kindle ma nettamente superiore a quella di qualsiasi netbook presente sul mercato.

Voto: 8

CONCLUSIONI.
Avete ancora dubbi se comprare o meno l’iPad ? Il consiglio che posso darvi è quello di comprarlo senza riserve se non quelle legate al modello da scegliere. iPad sarà il nuovo riferimento per tutto quello che verrà dopo.

Cosa m’è piaciuto:
Design solido ed accattivante
Sensibilità 3G
Velocità dell’interfaccia
Display LCD di qualità (vi consiglio l’applicazione della MARVEL per poter capire)
Touchscreen da riferimento
Performance nuovo processore A4

Cosa non m’è piaciuto:
Un po troppo pesante 0,68 kg (modello Wi-Fi) / 0,73 kg (modello Wi-Fi + 3G)
Sensibilità WiFi “N” migliorabile (fattibile vista la storia della Time Capsule)
Uso della Micro SIM invece che SIM standard può creare qualche problema nel reperimento
Poche applicazioni native disponibili (per ora)
Non è possibile inviare o ricevere SMS / MMS
Gestione credito residuo della Mini SIM da migliorare
Mancanza porta USB standard (ma ci sono degli adattatori poco più ingombranti del cavo)

 

 

 

 

 

Commenta l'articolo

commenti

Pin It on Pinterest

Share This