Ecco perchè Obama ama Windows!

E’ sbocciato (di nuovo) l’amore tra l’inquilino della Casa Bianca e Bill Gates, ex CEO di Microsoft ed attuale maggior azionista. Tanti nuovi tablet targati Microsoft da distribuire in tutti gli uffici pubblici americani. Già perché se quei cattivoni di Apple non vogliono fornire all’FBI o NSA le “chiavi” per entrare a loro piacimento nei telefoni e tablet dei possessori dei prodotti di Cupertino (tranquilli terroristi o semplici cittadini credetemi non sono mai stati il vero motivo di scelta, Watergate docet) allora ci si può sempre rivolgere al buon vecchio Bill (…continua a leggere)

Apple vs Microsoft ma per finta!

In un bell’articolo ad opera di Claudio Carelli facciamo luce su perché gli acerrimi concorrenti Apple e Microsoft collaborano [da sempre] per migliorare e migliorarsi!

Finalmente la fiera IFA 2015 è terminata, l’evento Apple di settembre si è tenuto, e posso ritornare un po’ a “rilassarmi”. So che in realtà il tempo di “relax mentale” durerà poco, visto anche che al ritorno da Berlino già nuovi eventi sono stati annunciati – nello specifico da LG, da Google e da Microsoft -, ma almeno ora posso trovare qualche ritaglio di tempo per riflettere su ciò che è stato.

Oggi volevo trattare un accaduto che effettivamente è passato un po’ in sordina, ma che per quanto mi riguarda è decisamente importante, quasi da includerlo nell’albo della storia della tecnologia. Questo ha molto a che vedere con l’evento Apple che si è concluso da poco, quello che doveva essere legato semplicemente ai nuovi iPhone 6s e 6s Plus, e non anche Apple TV di quarta generazioneiPad Mini 4 ed iPad Pro. Sì, se avete letto il titolo di questo articolo avrete già capito: faccio riferimento alla presenza ufficiale di Microsoft ad un evento Apple.

Siamo rimasti tutti un attimo un po’ scioccati quando, sul palco del Civic (…continua a leggere)

Perchè PS4 è meglio di Xbox One…ma non ce l’ho più lungo!

La next-gen è ufficialmente arrivata: sia la nuova console di Sony che quella di Microsoft sono ormai da diversi giorni nei negozi, ed è dunque il momento di cominciare a trarre i primissimi bilanci. Senza voler soffiare sul fuoco della console war (che si auto-alimenta benissimo senza il nostro aiuto), abbiamo voluto realizzare un confronto diretto il più possibile oggettivo tra i due hardware, per esaminarne i vari aspetti e decretare, in queste prime fasi di vita, i pregi e i difetti che ognuno offre rispetto all’altro. Pronti per il primo testa-a-testa della nuova generazione?

 
REALIZZAZIONE HARDWARE

La filosofia costruttiva di Xbox One e quella di PlayStation 4 non potrebbero differire più radicalmente. Da un lato Microsoft sembra aver pensato che “bigger is better”, molto americanamente. Xbox One, al di là di un design piuttosto squadrato e privo di particolare carattere, è contraddistinta da dimensioni davvero generose di 33x27x8 cm circa. Nonostante questo dato, l’alimentatore della console rimane un mattone esterno piuttosto corposo. La console è dotata di abbondanti griglie di ventilazione disposte praticamente su ogni lato, per favorire il raffreddamento ed evitare di ripetere il dramma del “Red Ring of Death” che funestò i primi modelli di Xbox 360.

Il risultato è una macchina che (almeno con le temperature invernali) resta davvero molto silenziosa sia durante la lettura da disco che durante il gameplay vero e proprio, e non sembra raggiungere mai valori termici preoccupanti. Nel complesso dunque Xbox One è grossa e sgraziata, ma la sua realizzazione hardware appare funzionale e dovrebbe minimizzare i rischi di malfunzionamenti. I primissimi modelli hanno mostrato una certa percentuale di unità difettose, ma per quanto il fenomeno sia fastidioso è ormai da considerarsi ordinaria amministrazione per il lancio di una console.

Con PlayStation 4, Sony ha utilizzato un approccio del tutto diverso, sia rispetto a quello di Xbox One che per quanto riguarda quello adottato nella realizzazione di PS3. PlayStation 4 è incredibilmente piccola come dimensioni, se si considera la qualità dell’hardware che è inserito all’interno della scocca, con dimensioni di 27x30x5 cm circa. Nonostante sia grossa quasi la metà di Xbox (…continua a leggere)

Salvate il soldato Microsoft!

Questo è un appello scritto da chi non te lo saresti mai aspettato. Sono cresciuto, professionalmente parlando con Microsoft, con i loro programmatori persi nei vari MSDOS e Windows (dalla versione 3), tra un autoexec,bat e un config.sys. Ho seguito un percorso formativo nei loro laboratori dal 1995 al 1997 conoscendo tanta gente qualificata e (…continua a leggere)

Pin It on Pinterest

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi