…e se il multiverso non fosse solo teoria?

Mondi e dimensioni parallele: non più tema da film o serie televisiva, ma realtà effettiva. Pare infatti che esistano davvero dei mondi in cui i nostri ‘Io’ di lì prendono le decisioni che noi non abbiamo preso di qua. Questa consapevolezza ci rende la vita più facile o emozionante?

 

Ormai i giorni che Chris, venuto dal futuro per proteggere il fratello più grande (che nel presente non ha neanche un anno), ha a disposizione stanno per finire. Deve farsi concepire dai suoi genitori, Piper e Leo, che attualmente (…continua a leggere)

Infinite diversità in infinite combinazioni

Se tutto va come previsto, altro che bosone di Higgs: la scoperta scientifica del secolo se l’aggiudica John Kovac e il team dell’Harvard-Smithsonian Institute for Astrophysics, che hanno guidato il progetto BICEP2 al Polo Sud e ascoltato i primi vagiti dell’Universo. In un colpo solo infatti i dati delle scorse settimane potrebbero dimostrare ben di più dell’esistenza della gravità quantistica e quella dell’inflazione durante il Big Bang. Scoperte che da sole varrebbero un grosso Nobel ciascuna. Ma i dati di BICEP2 potrebbero essere la prima prova tangibile di una rivoluzione molto più che copernicana: la prova che viviamo in un multiverso.

I multiversi sono una delle idee più stimolanti e controverse della fisica contemporanea. Il bello è che non c’è un multiverso solo: spuntano dappertutto, in modo indipendente o quasi, da teorie diverse. E vari tipi di (…continua a leggere)

Pin It on Pinterest