Detriti!

Nei giorni scorsi s’è parlato molto sui media di un possibile impatto del morente ed incontrollabile satellite UARS sull’Italia. Come i non catastrofisti sapevano, le probabilità di una simile evenienza erano praticamente trascurabili: nell’ordine dello 0,9%.  L’episodio è comunque servito a riaccendere il dibattito circa gli innumerevoli residui di satelliti, razzi vettori, borse per gli attrezzi (!) e quant’altro che orbitano sulle nostre teste e che rischiano ogni giorno di caderci addosso. Nel gergo astronomico sono chiamati space debris ovvero spazzatura spaziale. Di quanto questo fenomeno sia potenzialmente (…continua a leggere)

Pin It on Pinterest

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi