Alla fine non ho resistito. Quasi come un anno fa, l’uscita del nuovo iPhone di Apple mi ha reso folle e il “DAY ONE”, ovverosia il 19 Giugno scorso, ero anche io (NON) in fila all’Apple Store di Roma. Ho specificato che non ero in fila perché quando sono arrivato non c’era nessuna persona in coda ed ancora alcuni iPhone 3GS disponibili. Erano le ora 17:30. Non ci soffermeremo più di tanto sul prezzo dell’oggetto: alto sicuramente ma in linea con il mercato e cioè su quanto noi siamo disposti a pagare ‘sto benedetto pezzo di plastica e vetro.

IL NUOVO OS 3.
In attesa di Snow Leopard che uscirà a Settembre per i nostri Mac abbiamo qui sull’iPhone un sistema operativo nuovo di zecca con tante interessanti novità. Essendo sviluppatore iscritto all’iPhone Developer Program ho potuto utilizzare questo O/S già da Marzo con tutti i problemi di un “work in progress” ma imparando ad usare le nuove funzioni fin da subito.

Sostanzialmente le novità più importanti sono:

1. -il copia e incolla di testo ed immagini ovunque e comunque
2. -il supporto al TETHERING, ovverosia l’uso dell’iPhone come modem USB o Bluetooth
3. -il supporto agli MMS
4. -la modalità di visualizzazione orizzontale per posta, sms, note (e quindi di una tastiera più ampia)
5. -il supporto alle cuffie Bluetooth stereo
6. -il motore di ricerca spotlight
7. -note sincronizzate
8. -controllo vocale
9. -la funzione “Find my iPhone” che vi consente, se abbonati al servizio MobileMe, di rintracciare il vostro iPhone ovunque si trovi (rubato o perso) e di inviare un messaggio d’emergenza oppure cancellargli tutta la memoria
10. -la funzione “agita e cambia canzone” come già presente nei nuovi iPod
11. -supporto MMS

L’ASSEMBLAGGIO.
Una delle cose meno riuscite alla Apple negli iPhone di precedente generazione era un assemblaggio non proprio all’altezza della fama. Nel nuovo iPhone 3GS pos

siamo dire che questi problemi sono stati superati. Dunque niente più problemi di: luce che filtra attraverso la cornice del display, pulsanti HOME e SILENZIOSO ballerini o troppo duri (anche se sui forum si legge ancora di qualche caso), display LCD male allineato al profilo della cornice. Speriamo che anche la questione delle crepe sul case sia superata…ma questo ce lo potrà dire solo il tempo.

IL DISPLAY.
Questo aspetto dell’iPhone merita un paragrafo a parte. Purtroppo la questione è ancora aperta. Apple continua a rifornirsi da produttori diversi (come anche per i Macbook) per i display LCD. Il risultato è una lotteria nell’acquisto di un prodotto con un display valido. Per valido intendo: con una scala cromatica corretta. Nell’esemplare in mio possesso e come ho potuto legg

ere nel forum di supporto Apple, la dominante giallognola è ahimè presente.

Questo comporta che mentre nell’uso con giochi ed immagini il problema non emerge, appena scrolliamo la lista contatti che è su fondo bianco ci si rende subito conto che c’è qualcosa che non va. Il bianco è slavato, virato su tinte gialle.

Peccato. Anni luce lontani dallo splendido display del primo iPhone. Per quanto riguarda la questione pixel bruciati…anche qui ci vuole una certa dose di fortuna.

LA VELOCITÀ.
Un processore che viaggia a 600Mhz si “vede” eccome. Il nuovo iPhone presenta una velocità di risposta eccellente, tempi di caricamento delle applicazioni dimezzati, un’interfaccia più veloce e responsiva. Ottimo lavoro ragazzi! Sembra di essere tornati alla velocità del primo iPhone quando ancora era bello libero da carichi pesanti. Lo slideshow in modalità cubo delle immagini è tornato splendidamente fluido. Con questa nuova potenza di calcolo ne vedremo presto delle belle per quanto riguarda applicativi ludici.

IL TETHERING.

Buttate pure le vostre chiavette Vodafone , Tim o di chi vi pare perché ora con il nuovo iPhone i vostri computer si collegano ad Internet sia in USB che Bluetooth con risultati da vertice. L’uso di iPhone come modem offre risultati al momento incomparabili a qualsiasi chiavetta possediate. Il caricamento delle pagine web nei vostri Mac o PC è da ADSL e si raggiungono download da 350k/s senza problemi. La migliore “chiavetta” modem di sempre.

LA BUSSOLA E IL GPS.
Il nuovo e il “vecchio” s’incontrano ed i risultati sono eccellenti. iPhone 3Gs include una bussola digitale che in Google Maps ora ci consente di sapere esattamente dove siamo orientati quando dobbiamo raggiungere un punto preciso. La mappa ruota automaticamente nella direzione in cui è rivolto iPhone e ora sappiamo subito se stiamo andando nella direzione giusta. Unica nota negativa: la bussola è facilmente influenzata dall’ambiente circostante e dobbiamo effettuare una sorta di calibrazione più spesso del previsto. Per quanto riguarda il GPS anche questo elemento sembra aver subito un qualche tipo di aggiornamento poiché l’aggancio con i satelliti (fixing) è ora pressoché istantaneo e anche in ambienti al chiuso riesce a fornirci una precisione maggiore rispetto al vecchio iPhone.

CONTROLLO VOCALE.
Questa funzione consente di controllare sia la sezione telefonica che quella di lettore mp3 tramite la semplice pressione di un tasto e la nostra voce. Ahimè il tutto sembra proprio da migliorare. Ad esempio non sono riuscito a chiamare tramite la composizione del numero e il tutto, in genere, sembra poco affidabile. Vedremo se ci saranno aggiustamenti.

iPhone VS iPod.
Secondo me l’iPhone sia vecchio che nuovo  forniscono un’uscita audio (in particolare dal connettore proprietario) superiore persino all’iPod. Con cuffie di buona qualità l’esperienza d’ascolto è davvero buona e non sono presenti particolari disturbi (rumore bianco) anche ad elevati livelli di volume. Simpatica la funzione di brano casuale scuotendo l’iPhone. Di negativo rimane solo l’insulso ed inutile equalizzatore.

Ma è anche un telefono ?
Dal carattere di questa recensione non si direbbe ma si: iPhone 3Gs è anche un telefono! Il suo comportamento come tale è buono sotto tutti i profili. La qualità della conversazione sotto rete UMTS è davvero su ottimi livelli: sentiamo e ci sentono bene senza alcun disturbo di sottofondo. La voce del nostro interlocutore arriva piena e senza particolari tagli di frequenza. Discreta presenza di bassi. Nessun suono gracchiante come nelle primissime versioni di iPhone 3G (problema corretto con un aggiornamento del firmware). Il segnale è sempre buono in ogni condizione e anzi sembra aver avuto un qualche tipo di miglioramento rispetto a quello della versione precedente. Praticamente nullo l’effetto “taschino”.  “Handover” soddisfacente anche se rimane ogni tanto qualche problema di “spacchettamento”.

CONCLUSIONI.
Un grande prodotto ad un prezzo esagerato ma che se potete permettervelo vi darà delle grosse soddisfazioni. Al momento iPhone 3Gs non ha concorrenti. Inutile confrontarlo a PocketPc (lenti e con interfacce obsolete), a Nokia N97 (smarphone alti come un hamburger e che prevedono l’uso del pennino per il touchscreen) o Blackberry (supporto Exchange ottimo anche su iPhone 3Gs). Se come smartphone o palmare fate voi non ci sono storie , la vera sfida di iPhone 3Gs è lanciata alle varie console portatili come PSP o Nintendo DS e siamo sicuri che presto il nuovo SDK 3.0 darà i suoi frutti.

PRO
velocità del nuovo processore
potenza motore grafico
bussola digitale
navigazione tethering efficiente
assemblaggio migliorato
OS3 senza incertezze
display con trattamento anti impronte  / grasso viso

CONTRO
display con evidente viraggio giallo e/o colori sbiaditi
costo esagerato
controllo vocale da migliorare
estetica identica al predecessore
trasferimento files via bluetooth non possibile
durata batteria inferiore alle aspettative

 

 

 

Commenta l'articolo

commenti

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi