Per quei pochi che non conoscessero Wikipedia riassumo in breve di che si tratta: è un progetto enciclopedico di tipo “open source” in cui ogni utente internet (registrato o meno) può apportare il suo contributo allo sviluppo di una o più voci oppure crearne ex-novo. In pratica ognuno di noi può aggiungere o correggere un elemento che costituisce l’enciclopedia semplicemente facendo click su “modifica voce”. Con questo sistema Wikipedia ha raggiunto un successo senza precedenti ed è divenuta il riferimento “enciclopedico” online per moltissime persone: da semplici utenti curiosi a giornalisti, studenti, insegnanti.

Molti considerano Wikipedia IL punto di riferimento per le proprie ricerche. A volte però, accadono delle cose che dovrebbero farci riflettere sull’effettiva affidabilità dei contenuti ivi presenti.

Uno dei punti deboli di questo progetto è legato proprio alla possibilità per chiunque (anonimo o meno) di poter apportare delle modifiche. Quindi è possibile che si sviluppino scontri verbali tra due o più persone sui contenuti: immaginate ad esempio una voce di natura politica. In pratica se ci si “inpunta” su come un paragrafo debba essere scritto può partire il classico “flame”.

I creatori di Wikipedia hanno tentato di risolvere democraticamente anche questo elemento dando la possibilità ad utenti particolarmente affidabili di intervenire oppure di creare delle votazioni per dirimere la questione.

Un episodio simile è capitato anche a me quando ho tentato (da utente anonimo prima e registrato dopo) di aggiungere la mia Webcam tra le voci “mass media” sulla pagina della città di Rieti.
Una prima volta le mie modifiche sono state annullate senza una spiegazione, poi una volta ripristinato il link alla webcam per la seconda volta, sono state nuovamente annullate con la motivazione “per favore niente spam!”. Questo messaggio è stato lasciato dal perfetto sconosciuto che evidentemente si è sentito eletto ad “amministratore veritatis”. A voler pensar male però questo comportamento mi è parso fin da subito in perfetto stile “reatino”.

Cos’è vi chiederete? Beh se siete di Rieti è inutile aggiungere altro, per i non autoctoni diciamo che se ora questa fosse una pagina di wikipedia definirei “stile reatino” quell’insieme di comportamenti atti a smantellare e a sopprimere ogni forma di crescita culturale da parte di persone non formalmente legate al pensiero politico dominante e quindi portate a comportamenti non confacenti a quest’ultimo.

Da parte mia non intendo certo aprire una “guerra” su Wikipedia e seppur punto sull’orgoglio non posso fare altro che desistere dall’idea di inserire la mia webcam tra le pagine dedicate a Rieti, del resto il link è già un po dappertutto e francamente non ho tempo, ne voglia di imbattermi in questioni di questo tipo con perfetti sconosciuti.

Dispiace trovare conferma che anche su internet si estendano questi atteggiamenti tipici della mia città ma “nemo profeta in patria” scrivevano gli antichi.

Giusto! Punto e capo.

Aggiornamento:

Grazie all’utente (Giornata Uggiosa 94) sono riuscito almeno a portare in discussione la questione…vedremo. Per il momento grazie ancora per l’interessamento e per aver creato la discussione a “Giornata Uggiosa ’94”.

 

 

 

Commenta l'articolo

commenti

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi